cucina, casa, bulthaup, arredare, arredamento, bergamo, domotica, arredo, brescia, brochure
Prima con la matita, poi col mouse fra le mani, dopo trentacinque anni di progettazione d'interni lo Studio Ghirardelli sa quello che fa. E pensa di saperlo fare bene. Tanto da aver scelto, negli ultimi mesi, di ampliare il proprio spazio espositivo che oggi arriva ad occupare un’intera piazza: la “Ghirardelli Square”. Una storia che parte da lontano e che è diventata “famigliare”: cinque componenti della stessa famiglia, due generazioni di progettisti alle prese con “l'abitazione giusta” tagliata su misura delle suggestioni, dei desideri ed anche dei sogni di ciascun cliente che apre la porta degli show room di via Tasso inseriti nella splendida cornice di piazzetta Palazzo Zanchi a Bergamo.
cucina, casa, bulthaup, arredare, arredamento, bergamo, domotica, arredo, brescia
STORIA STAFF
cucina, casa, bulthaup, arredare, arredamento, bergamo, domotica, arredo, brescia
Due fratelli, una passione

I primi passi Enzo Ghirardelli e suo fratello Paolo li muovono negli anni Settanta. La gavetta è nel gruppo di progettisti di Acerbis, nel negozio La Cupola di Albino e in quello di Bergamo di via Monte Grappa, a pochi metri dal teatro della città. Entrati nella compagine sociale dell’azienda, dal 1980 i due fratelli sono determinanti per l'immagine del marchio Acerbis Center. Da semplici ambientazioni, alla progettazione vera e propria: Monte Grappa diventa uno studio di architettura d’interni, le sue vetrine una testimonianza dell’evolversi del gusto dell’abitare. Si dà un taglio alla vecchia impostazione espositiva della grande struttura, si sperimenta la presentazione in un ambiente unico, l'atmosfera che si avverte solo in una casa vissuta. La predilezione per la cucina Si dice che in cucina anche l'occhio voglia la sua parte: Ghirardelli ne fa una missione, affinando le capacità di progettazione proprio di questa parte della casa, la più viva, la più importante. Nasce “Bulthaup: l’architettura in cucina a Bergamo”, dove il principio del minimalismo estetico si mescola alla funzionalità come al design. Il successo professionale convince Ghirardelli che la via imboccata è quella giusta. La modalità che coniuga qualità, design e spazi funzionali ed accoglienti è estesa a tutti gli ambienti della casa.

Se il negozio è un palazzo

È il momento per spingersi ancora più in là: apre il negozio-studio Ghirardelli a Palazzo Zanchi, in via Tasso, con l'esposizione che fa da cornice all'armoniosa piazzetta interna. Prima il “moderno spinto” e il design ad ogni costo, poi, nel 1995 le case progettate da Ghirardelli scoprono il valore della decorazione ed anche il fascino del “tradizionale”. La progettazione diventa globale, sia nella ristrutturazione di vecchi ambienti che nella valorizzazione di antiche atmosfere. Intanto, in via Monte Grappa, con la collaborazione di RS Valeo e del decoratore Luigi Monti, viene avviato il “Progetto Rihabita”, nuova esperienza espositiva dove ogni particolare è curato fino alla perfetta armonia. È un “palcoscenico”, dove gli allestimenti sono quasi “teatrali”.

Cambia il nome, non la sensibilità

Nel 1999 Acerbis Center cambia nome: il nuovo marchio è Ghirardelli s.r.l., a coronamento di tanti anni di lavoro. È un nuovo inizio, ma l'entusiasmo è quello di sempre, come anche la cura e la sensibilità di chi considera ancora il proprio lavoro una vera passione.

Più mani nei progetti, uno spazio espositivo in più

La nuova generazione di Ghirardelli “prende le misure del mestiere” accanto al fondatore dell'azienda. In via Tasso si istituzionalizza la sede principale, il cuore e la direzione della progettazione, mentre la freschezza della nuova generazione viene messa alla prova in un nuovo show room, aperto nel 2007 in via Camozzi. I Ghirardelli guardano in avanti, sempre: eventi culturali, sportivi, mostre di design, ogni anno si provano ad immaginare (e poi si realizzano) manifestazioni ospitate all'interno delle esposizioni dei due negozi: per qualche ora è come se le vetrine spariscano e si ha la sensazione di essere ospiti graditi a casa Ghirardelli.

La “Ghirardelli Square” riunisce vecchia e nuova generazione

Un’intera piazza dedicata alla casa, incorniciata dalle facciate storiche ed eleganti di Palazzo Zanchi, è l’ultimo grande progetto in ordine di tempo ad essere realizzato. Alla fine del 2011 tutti i componenti dello Studio Ghirardelli tornano in via Tasso. Lo show room di via Camozzi, che in cinque anni ha fatto crescere in esperienza la nuova generazione dei Ghirardelli, viene chiuso per realizzare il progetto ambizioso di aprire, oltre ai due già esistenti, altri due spazi espositivi nella piazza. Luoghi pensati e realizzati da Ghirardelli come veri modelli di abitazioni diverse. Da un lato viene ricreata un’unità abitativa dove la domotica fa da padrona: le funzioni di video, audio e illuminazione rispondono ad un unico centro di comando programmato dagli esperti di “Mauri luci & progetti” per rendere facile la gestione elettronica generale di ogni scenario abitativo. Gli elementi d’arredo scelti tra quelli delle più importanti case produttrici nazionali e internazionali coniugano linee moderne con l’eleganza classica. Dall’altro lato della piazza è allestito un loft dinamico e giovane nel look, dove gli elementi d’arredo dalle forme essenziali esaltano la purezza del design. Con l’esposizione delle cucine Bulthaup, presenti in piazza da più di venti anni, si chiude il cerchio perfetto di “Ghirardelli square”, dove vecchia e nuova generazione, riunite, vi invitano a trovare la vostra casa perfetta.
Progettazione

Enzo Ghirardelli enzo@ghirardelliarredare.com

Chiara Ghirardelli chiara@ghirardelliarredare.com

Nicola Ghirardelli nicola@ghirardelliarredare.com

Claudia Ghirardelli claudia@ghirardelliarredare.com

Amministrazione

Daniela Marcassoli daniela@ghirardelliarredare.com

Contabilità

Gloria Camba info@ghirardelliarredare.com

cucina, casa, bulthaup, arredare, arredamento, bergamo, domotica, arredo, brescia
cucina, casa, bulthaup, arredare, arredamento, bergamo, domotica, arredo, brescia